Serata di gala

Ecco un effetto semplice ma d'impatto, che potrebbe essere preso in prestito da una rivista di moda o da una brochure.








Per prima cosa trasformiamo il Livello in Oggetto avanzato, con un clic sull'icona del pannello Livelli e selezionando la voce "Converti in oggetto avanzato". Così facendo eviteremo di alterare l'immagine originale (che rimane all'interno dell'oggetto) e, duplicando il livello, otterremo un aumento molto ridotto del peso totale (perchè viene duplicato l'oggetto, non il suo contenuto).





Duplichiamo ora l'oggetto avanzato, applicando alla seconda istanza del livello un filtro Controllo sfocatura con un raggio contenuto. In questo modo poniamo le basi per il velo in sovraimpressione.




Ora renderizziamo in modo appropriato il Livello applicandogli un metodo di fusione Luce soffusa, che funziona in modo simile ma più tenue di Sovrapponi.




A questo punto pensiamo ai giochi di luce: un Livello di regolazione Curve, con una curva a forma di "S" aumenta il contrasto generale dell'immagine.



Ponendo il Livello di regolazione in modalità Luminosità, limitiamo il contrasto della Curva solamente sulla luminosità, evidando di intaccare la saturazione dei colori.


Ed ecco l'immagine finale: la maggiore forza nelle ombre si sposa bene con la delicata velatura che appare attorno al soggetto.







Autore di svariati libri per conto di Mondadori su Photoshop, Illustrator, Mac OS X, iPad e Office per Mac, Matteo Discardi è una firma storica di Applicando, rivista italiana di riferimento per il mondo Mac, e collabora con il portale Macitynet e con MacReport, la rivista di Attiva distribuita in tutti i migliori negozi Mac. Di impronta grafica, ha cominciato ben presto a sperimentare svariate tematiche anche in ambito tecnico, sviluppando applicazioni per Mac e soluzioni per Photoshop, distribuendole anche in versione gratuita attraverso il proprio portale 1802.it, da cui questo tutorial è tratto. Il suo stile frizzante e irriverente lo porta spesso a confrontarsi con il pubblico in corsi, eventi, fiere o presso la distribuzione Apple. Matteo è reperibile anche su Facebook, Twitter, Flickr e LinkedIn.









Discuss
Not a member?Join